• domande sull'infertilità

Domande sull'infertilità

DUBBI E DOMANDE IN CORSO DI FASE DIAGNOSTICA O TERAPIA
Le coppie durante la fase diagnostica o terapeutica sono assalite da mille dubbi: le domande e risposte frequenti possono essere di aiuto.

Che cos'è l'infertilità?
L'infertilità è l'impossibilità di concepire o di portare a termine una gravidanza dopo un anno di rapporti mirati senza utilizzo di metodi contraccettivi.

L'infertilità riguarda sia le donne che gli uomini?
L'infertilità è un problema medico che riguarda la coppia quindi sia l'uomo, sia la donna. Le cause maggiori di infertilità maschile sono le anomalie dello sperma dovute a problemi testicolari, endocrini e forse il varicocele, nella donne le cause più comuni di infertilità sono l'occlusione delle tube, la mancata ovulazione e l'età avanzata: l'età avanzata nei paesi industrializzati stà diventando il problema numero uno.

Domande sull'Infertilità Roma

Quanto è diffusa?
L'infertilità è un problema sempre più comune, in Italia ogni anno circa 50.000 coppie si rivolgono al medico. In più del 25% dei casi l'infertilità è causata da diversi fattori.

Quando diminuisce la fertilità nella donna?
Un primo declino della fertilità comincia già dopo i 30 anni, ma è molto più evidente dopo i 35 anni.

Quanto conta l'età dell'uomo?
L'età dell'uomo condiziona molto meno la fertilità della coppia. Infatti la spermatogenesi si rinnova ogni 3 mesi. Perciò il declino è più lento e progressivo.

Dopo quanto tempo di attesa di una gravidanza è bene consultare uno specialista?
Se la donna ha meno di 30 anni, dopo 1 anno. Quando l'età femminile è maggiore, anche dopo sei mesi, molto prima in presenza di una patologia nota.

Perché dovrei rivolgermi a un centro specializzato di Fecondazione Assistita?
Scegliere l'équipe medica giusta è un passo importantissimo. Il suo ginecologo potrà indirizzarla e consigliarla nella scelta di un centro specializzato in Riproduzione Assistita. L'iter diagnostico eseguito in un centro di Riproduzione Assistita é molto veloce e arriva rapidamente a una diagnosi.

Perché dopo il primo figlio, l'arrivo del secondo potrebbe tardare?
Può dipendere da molti fattori; tra i più frequenti si deve considerare che nel frattempo le tube possono non essere più aperte e funzionanti, ad esempio per un'infezione contratta o per aderenze formatesi dopo un intervento, o un fattore maschile acquisito nel tempo.

Dopo un'interruzione volontaria di gravidanza (IVG), è possibile diventare infertili?
Dopo l'IVG, quando questa é eseguita in centri ospedalieri autorizzati e osservando tutte le precauzioni , difficilmente si incorre in una sterilità secondaria. In ogni caso la interruzione volontaria di gravidanza può causare danni tubarici o aderenze intrauterine.

Domande sull'Infertilità Roma

Le infezioni vaginali trascurate possono provocare infertilità?
Si, specialmente quelle causate da germi asintomatici come la Clamidia, il Micoplasma e l'Ureaplasma. Quando si hanno sintomi di vaginite (infezione vaginale) é bene eseguire esami batteriologici vaginali per somministrare una terapia mirata. Astenersi assolutamente dalla automedicazione e dall'utilizzo di blande lavande vaginali che diminuiscono il sintomo e allontanano dalla comprensione. E' bene fare controlli periodici perché questi batteri potrebbero danneggiare le tube nella donna e il liquido seminale nell'uomo.

Come si stabilisce il primo giorno del ciclo?
Il primo giorno del ciclo è quello caratterizzato dalla perdita ematica vera e propria, che è diversa dalle perdite sporadiche che lo precedono (spotting).

È utile la misurazione della temperatura basale?
La registrazione della temperatura basale non è un metodo molto affidabile per prevedere l'ovulazione, infatti, nonostante la variazione della temperatura sia associata all'ovulazione, altri fattori possono condizionare negativamente la misurazione, per esempio un semplice raffreddore o l'influenza, l'assunzione di un farmaco. La tecnica più corretta per individuare il giorno dell'ovulazione é il monitoraggio ecografico dell'ovulazione.

Qual'è il momento in cui la donna è più fertile?
Il momento in cui la donna è più fertile è senz'altro quello dell'ovulazione, che in genere ha luogo tra il giorno 13 e il giorno 14 di un ciclo di 28 gg.

In quanto tempo avviene la fecondazione?
La fecondazione ha luogo entro 24 ore dall'ovulazione.

Quanto tempo ci vuole perché l'embrione si impianti?
L'impianto ha luogo dopo circa 5-6 giorni dalla fecondazione.

L'isterosalpingografia è dolorosa?
Non è dolorosa se eseguita da medici molto competenti ed esperti. Il dolore che a volte si avverte è simil-mestruale, ma può essere ovviato con l'utilizzo di farmaci antispastici.

L'ovaio policistico (PCO) può provocare infertilità?
Sì, perché in alcuni casi riduce non avviene l'ovulazione.

La mia ovulazione non è regolare; come posso avere un ciclo mestruale se non ho l'ovulazione?
La maggior parte delle donne con un ciclo regolare (26-35 giorni) ha l'ovulazione ogni mese. Nelle donne con cicli irregolari o più lunghi (30-90 giorni) l'organismo rilascia comunque gli ormoni sessuali (che provocano la mestruazione) ma non è detto che ovuli, o comunque potrebbe ovulare in una fase diversa dal 13°-14° giorno, oppure potrebbe non ovulare tutti i mesi. Insomma mestruazione non vuol dire per forza ovulazione.

Si può stabilire la qualità e la riserva degli ovociti?
Il fattore più importante in assoluto per la qualità degli ovociti è la loro età; le donne invecchiano, gli ovociti invecchiano con loro. Semplici dosaggi ormonali che comprendono l'ormone follicolostimolante (FSH) e l'estradiolo (E2), eseguiti nel secondo o terzo giorno del ciclo mestruale, sono in genere un buon metodo per valutare la riserva delle uova.

Domande sull'Infertilità Roma

Mi è stato diagnosticata l'impervietà delle tube, posso restare incinta?
La Fecondazione in Vitro (FIVET) è la tecnica di Fecondazione Assistita che consente di avere una gravidanza anche in caso di occlusione tubarica. Nella FIVET, gli ovociti prelevati dalle ovaie e fecondati in vitro con gli spermatozoi formano gli embrioni, che vengono poi inseriti dopo 2-3 giorni (transfer) nell'utero per mezzo di un catetere.

È utile assumere il progesterone?
Nei centri di Fecondazione Assistita si usa somministrare progesterone a tutte le pazienti durante la fase luteale. Ia sua azione è quella di rendere l'endometrio più recettivo all'embrione. Il deficit di progesterone può provocare fallimento dell'impianto dell'embrione, il suo ruolo è quello di vascolarizzare e mantenere il rivestimento dell'endometrio.

Se lo spermiogramma risulta alterato?
Se il deficit degli spermatozoi è lieve le possibilità di avere un figlio sono buone senza bisogno di terapie impegnative. Se il deficit è grave bisognerà ricorrere alla tecnica ICSI (microiniezione citoplasmatica di spermatozoi).

Il varicocele può causare infertilità? 
Il varicocele può essere una causa d'infertilità, ma non sempre. L'intervento chirurgico in base al grado di varicocele ed all'alterazione dello spermiogramma, può risolvere il problema. Va tenuto presente che per convenzione l'intervento di varicocele si effettua non oltre il 35° anno di età.

Le terapie ormonali (stimolazione ovarica) sono rischiose?
Previo screening della paziente,in assenza di condizioni sfavorevoli ,non ci sono dimostrazioni scientifiche che esse favoriscano l'insorgenza di patologie.

Che cos'è la sindrome da iperstimolazione?
La sindrome da iperstimolazione ovarica è una rara situazione patologica che si può verificare in seguito all'uso delle gonadotropine non attentamente monitorizzate. Consiste in un aumento di volume notevole delle ovaie con accumulo di liquido in addome. Dolore e nausea sono sintomi quasi costanti. Talora è necessario il ricovero ospedaliero.

La presenza di un fibroma può influire sulla fertilità?
Dipende dalla sede e dalla morfologia del fibroma.

Ha limiti eseguire una Inseminazione Intrauterina (IUI)?
Non c'è un limite assoluto, varia in base alle cause dell'infertilità e dall'età della donna. Mediamente tre tentativi sono opportuni. Dopo tre cicli le probabilità di successo sono notevolmente ridotte. È a questo punto che in genere si passa alla Fecondazione in Vitro (FIVET).

Qual'è la percentuale di successo nella FIVET/ICSI?
Mediamente del 20-25% di gravidanze per tentativo. Questa percentuale varia molto secondo l'età della donna e la qualità del centro.

Per quanto tempo può sopravvivere lo sperma in utero?
Gli spermatozoi normali e sani possono sopravvivere per circa 48-72 ore, a differenza degli spermatozoi anormali che hanno vita più breve.

In quanto tempo possono essere fecondati gli ovociti?
Per circa 12-24 ore dall'ovulazione.

Per quanto tempo devo astenermi prima di eseguire uno spermiogramma?
Nella maggior parte dei casi, 2-3 giorni, sufficienti a dare al campione la possibilità di "rigenerarsi". Un campione troppo "vecchio" (7 o più di 7 giorni di astinenza) aumenta i rischi di scarsa motilità e di altri problemi. Deve essere consegnato entro un'ora dalla raccolta.

Dopo un prelievo (pick-up) degli ovociti, ho ottenuto un numero minore. Quali fattori influenzano il numero degli ovociti prelevati?
Il numero delle uova prelevate è soprattutto condizionato dall'età, dalla capacità di risposta dell'organismo, dal protocollo di stimolazione.

Quale è la causa degli aborti molto precoci (gravidanza biochimica)?
Molti aborti spontanei precoci sono imputabili ad anomalie genetiche del feto. In altri casi sono dovuti a problemi di impianto come l'ipercoagulazione del sangue, al fallimento della formazione dei vasi sanguigni, o a una patologia autoimmune.

Posso fare attività fisica durante un trattamento di Fecondazione Assistita?
É meglio sospendere l'attività fisica soprattutto perché le ovaie aumentate di volume sono più soggette a traumi e torsioni. Sì a yoga, stretching.

Richiedi una consulenza on line

La Consulenza online ha la finalità di dare ai pazienti suggerimenti diagnostici e terapeutici: naturalmente questa non sostituisce una approfondita consultazione da parte del Dott. Franco Lisi ma può in alcuni casi essere di estremo aiuto.
Nel caso in cui non abbiate tutte le informazioni necessarie alla completa compilazione del questionario di seguito vi invitiamo a contattare il Dott. Franco Lisi.

Per tutti coloro che avranno compilato in ogni sua parte il form per la consulenza online gratuita e lo avranno inviato, se dopo aver ricevuto una prima risposta decideranno di contattare telefonicamente il Dott. Franco Lisi , avranno diritto ad uno sconto del 50% sul prezzo della sua prima visita. Inviate il form compilato. Sarete contattati rapidamente per un primo appuntamento senza impegno. Cliccate e potrete compilare il form della Consulenza On Line

Informazioni aggiuntive

Il Dott. Franco Lisi è a disposizione dei propri pazienti per qualunque chiarimento in relazione a problemi di fertilità, sterilità e infertilità sia maschile che femminile. Potrà inoltre rispondere alle vostre domande relative alla PMA o procreazione medicalmente assistita, alla fecondazione assistita, al percorso della coppia ed alle possibilità di successo della fivet e dell'icsi.
Potete chiamare il Dott. Franco lisi durante l' orario di ufficio dal lunedì al sabato mattina al Numero Verde 800 926071 oppure al telefono 06 86094776 ovvero al cellulare 347 2684486. Potete scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Franco Lisi - docplanner.it

CASA DI CURA VILLA MAFALDA,
V. M.TE GIOIE 5 - 00199 ROMA
Telefono: 06 86094776
Cellulare: 347 2684486
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

numero verde fecondazione assistita roma