• inseminazione artificiale intrauterina

Tecniche di procreazione medicalmente assistita: inseminazione artificiale intrauterina

L'inseminazione artificiale o inseminazione intrauterina o inseminazione artificiale omologa è una tecnica di riproduzione assistita semplice (a bassa tecnologia) e consiste nella deposizione del seme, adeguatamente trattato, per lo più nella cavità uterina, in un momento sicuramente periovulatorio. A seconda della zona ove viene deposto il seme l'inseminazione viene definita inseminazione intracervicale (nel collo dell'utero), intrauterina intrauterina (nella cavità uterina), inseminazione intratubarica (nelle tube), inseminazione intraperitoneale (nella cavità adominale).

Inseminazione artificiale intrauterina Roma

Oggigiorno è prassi comune ricorrere all'inseminazione intrauterina, che, nel corso degli anni si é dimostrata quella di più semplice esecuzione.

L'inseminazione artificiale si divide in omologa od eterologa a seconda che si usi il seme del partner maschile della coppia o si ricorra alla banca del seme):

L'inseminazione artificiale omologa viene praticata principalmente nei casi di ostilità del muco cervicale ed in alcunii casi di sterilità inspiegata: in periodo periovulatorio il seme del partner viene deposto direttamente nella cavità uterina, evitando così il contatto con il muco cervicale. Molte delle indicazioni che aveva nel passato, come oligo astenospermia, endometriosi e altre patologie nelle quali si é dimostrata inefficace sono state abbandonate.

L'inseminazione artificiale eterologa è stata vietata in Italia a seguito della legge 40 del 2004 che regolamenta la procreazione medicalmente assistita.

L'inseminazione intrauterina (IUI), è spesso associata a stimolazione farmacologica per indurre la maturazione follicolare. Il razionale di tale tecnica è volto ad incrementare il numero di ovoviti utili per la fertilizzazione, ad aumentare il numero di spermatozoi che raggiungono le tube superando la barriera cervicale ed a correggere disfunzioni ovulatorie che possono risultare misconosciute durante l'iter diagnostico.
Per tornare di nuovo alle indicazioni l'inseminazione intrauterina (o inseminazione artificiale) riconosce come principali indicazioni, la sterilità inspiegata, quando cioè il fallimento ad ottenere una gravidanza, a dispetto della normalità di tutti i parametri persiste per almeno un anno; l'oligoastenospermia di grado lieve-moderato; l'endometriosi I-II stadio AFS; il fattore cervicale; la disovulazione; i ripetuti insuccessi di induzione dell'ovulazione con rapporti mirati.

Svariati sono i fattori che possono influenzare l'esito della IUI; va comunque tenuto presente il fattore età, la durata dell' infertilità, la morfologia e la motilità del liquido seminale, l'esatto timing della inseminazione intrauterina rispetto all'ovulazione spontanea o indotta.

Inseminazione artificiale intrauterina Roma

I principi su cui si basa tale metodica sono rappresentati da:

  • monitoraggio ecografico dell'ovulazione attraverso ecografie transvaginali seriate atte a stabilire il momento migliore per l'inseminazione;
  • preparazione e ottimizzazione del liquido seminale attraverso metodiche biologiche atte a migliorare la qualità del seme stesso e a recuperare solo gli spermatozoi migliori (swim up, gradiente di Percoll etc.);
  • deposizione del seme direttamente nella cavità uterina con speciali cannule flessibili.

Uno dei punti salienti riguardanti la inseminazione intrauterina (inseminazione artificiale) è rappresentato dalla necessità di indurre farmacologicamente la maturazione follicolare attraverso protocolli che prendano in considerazione l'uso del citrato di clomifene o le gonadotropine. Vi sono numerosi studi che trattano tale problema ed i risultati non sono tuttora univoci.
Molti autori hanno confrontato i risultati ottenuti con inseminazione intrauterina (inseminazione artificiale) senza stimolazione farmacologica ed inseminazione con gonadotropine e clomifene citrato giungendo alla conclusione che con l'ausilio farmacologico si ottengono risultati migliori in termini di pregnancy rate. Comunque, l'uso della stimolazione ovarica controllata nella IUI può comportare un maggior rischio di gravidanza multipla e di iperstimolazione ovarica (OHSS).

Il principale svantaggio dei protocolli di stimolazione ovarica controllata (COS) è rappresentato dall'incidenza di prematuro picco dell'LH con conseguente prematura luteinizzazione. Ciò può interferire sull'esatto timing della inseminazione intrauterina (inseminazione artificiale) o può portare a cicli cancellati riducendo quindi la pregnancy rate.

Richiedi una consulenza on line

La Consulenza online ha la finalità di dare ai pazienti suggerimenti diagnostici e terapeutici: naturalmente questa non sostituisce una approfondita consultazione da parte del Dott. Franco Lisi ma può in alcuni casi essere di estremo aiuto.
Nel caso in cui non abbiate tutte le informazioni necessarie alla completa compilazione del questionario di seguito vi invitiamo a contattare il Dott. Franco Lisi.

Per tutti coloro che avranno compilato in ogni sua parte il form per la consulenza online gratuita e lo avranno inviato, se dopo aver ricevuto una prima risposta decideranno di contattare telefonicamente il Dott. Franco Lisi , avranno diritto ad uno sconto del 50% sul prezzo della sua prima visita. Inviate il form compilato. Sarete contattati rapidamente per un primo appuntamento senza impegno. Cliccate e potrete compilare il form della Consulenza On Line

Informazioni aggiuntive

Il Dott. Franco Lisi è a disposizione dei propri pazienti per qualunque chiarimento in relazione a problemi di fertilità, sterilità e infertilità sia maschile che femminile. Potrà inoltre rispondere alle vostre domande relative alla PMA o procreazione medicalmente assistita, alla fecondazione assistita, al percorso della coppia ed alle possibilità di successo della fivet e dell'icsi.
Potete chiamare il Dott. Franco lisi durante l' orario di ufficio dal lunedì al sabato mattina al Numero Verde 800 926071 oppure al telefono 06 86094776 ovvero al cellulare 347 2684486. Potete scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Guarda il video
Franco Lisi - docplanner.it

CASA DI CURA VILLA MAFALDA,
V. M.TE GIOIE 5 - 00199 ROMA
Telefono: 06 86094776
Cellulare: 347 2684486
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

numero verde fecondazione assistita roma